Per le donne e con le donne Per le donne e con le donne
Home Contatti Link
Le PARI OPPORTUNITA' della provincia di Arezzo
Chi
Siamo
Portale per Pari Opportunità
Apre il sito della Provincia di Arezzo in una nuova finestra Didonne.it - Clicca per tornare alla home page del sito
 
Apre il sito 1522 @rianna - antiviolenzadonna.it in una nuova paginaApre la pagina dedicata al numero verde 800 290 290 antitratta in una nuova finestra
Apre il sito dell'Unione Europea in una nuova finestraApre il sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in una nuova finestraApre il sito della Regione Toscan in una nuova finestraaApre la sezione dedicata al Servizio Pari Opportunità della Provincia di Arezzo in una nuova finestra
ARTEL SpA - Arezzo Telematica

Centro Pari Opportunità

IL CENTRO PARI OPPORTUNITA' è la sede operativa del Servizio Pari Opportunità e Controllo Fenomeni Discriminatori.

Nasce nel 1996, grazie alla sinergia dell'Assessorato Pari Opportunità e della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Arezzo.

Il Centro, dal 2019, ha la sua sede all'interno del Palazzo provinciale con ingresso Via Ricasoli n. 30.

Il Servizio Pari Opportunità - Controllo Fenomeni Discriminatori si occupa di elaborare, sostenere e diffondere concrete politiche di genere e di integrazione sociale. Qui vengono promossi progetti e azioni positive al fine di rimuovere ostacoli che, direttamente o indirettamente, sono fonte di discriminazione sociale per donne e per persone LGBTIQ*.

Un'importante attività è quella della promozione culturale che si realizza sia attraverso attività di sensibilizzazione anche con le giovani generazioni, e quindi direttamente con le scuole, sia con conferenze, ricerche, momenti pubblici di riflessione, di condivisione e di incontro.

Il Centro è punto di riferimento e coordinamento di Enti, Istituzioni e Associazioni attivi nel territorio provinciale ed impegnati nella lotta per i diritti contro ogni forma di discriminazione di genere e di orientamento sessuale nonché nella valorizzazione della cultura di genere e della non violenza.

Le attività che si svolgono al suo interno sono molteplici: azioni di informazione e accompagnamento nel mondo del lavoro, di formazione, di conciliazione dei tempi professionali e familiari, di prima accoglienza per donne che subiscono violenza o che si trovano in situazioni di particolare disagio.

La missione del Centro è quella di favorire e sostenere il ruolo della donna nella società, promuovendo progetti e azioni positive volte a rimuovere ostacoli che direttamente o indirettamente sono fonte di discriminazioni sociali.

All'interno del Centro Pari Opportunità si colloca l'Ufficio della Consigliera di Parità le cui attività sono finalizzate a rimuovere le cause di segregazione di genere e a promuovere le pari opportunità. La Consigliera di Parità formula pareri, atti e quanto altro necessario per eliminare discriminazioni in ambito lavorativo e può agire in giudizio essa infatti è pubblico ufficiale. La Consigliera sensibilizza, sollecita, verifica e rilascia il proprio parere alle Pubbliche Amministrazioni sul Piano triennale di Azioni Positive (P.A.P.) e la costituzione del Comitato Unico di Garanzia (C.U.G.) all'interno dell'ente.

Il Centro Pari Opportunità accoglie:

Lo Sportello Ascolto Donna

Offre, alla donna che vi accede, informazioni, ascolto e sostegno su tematiche tra le più varie che spaziano dall’ambito giuridico-legale, legate a separazioni/affidamenti, a quelle più strettamente psicologiche legate al disagio, difficoltà con il partner, senza escludere tematiche legate alla violenza. Le operatrici sono delle professioniste adeguatamente formate.
CONTATTI:
Lo sportello è dotato di un numero telefonico unico 3384706049 al quale rivolgersi dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00. Lo sportello “Ascolto Donna” è aperto tutti i giovedì dalle ore 9:30 alle ore 12:30.

Lo Sportello Orientamento Donne

Lo Sportello Orientamento Donne fornisce informazioni sugli strumenti esistenti nel territorio provinciale al fine di conciliare gli impegni lavorativi con quelli di cura attraverso interventi volti all’integrazione sociale e al reinserimento lavorativo di donne vittime di violenza e non.

Le operatrici dello Sportello Orientamento Donne (SOD) lavorano in sinergia e in rete con altri operatori e organismi di parità, integrando concretamente il mainstreaming di genere nella gamma di servizi offerti dai Centri per l’Impiego a persone e imprese e laddove presenti attraverso azioni attivate dai Centri Pari Opportunità.

Esse infatti svolgono la loro attività anche presso il Centro per l’impiego e in stretta collaborazione con la Consigliera di Parità.

Questo servizio può essere attivato da lavoratrici o lavoratori ma anche da disoccupate e disoccupati che ritengono di aver subito atti discriminatori nell'accesso al lavoro o alla formazione, nello sviluppo della carriera, in relazione alla maternità o semplicemente nell'ambiente di lavoro.

Nello specifico viene offerto:

  • Ascolto e rilevazione dei bisogni e diffusione/sensibilizzazione della cultura di Pari Opportunità;
  • Promozione e informazione su opportunità, azioni positive e iniziative territoriali dedicate alla rimozione degli ostacoli – formali e sostanziali - che escludono le donne dal mercato del lavoro;
  • Supporto alla tutela, prevenzione e contrasto alle discriminazioni di genere sul lavoro, con segnalazione di casi alla Consigliera di Parità provinciale, e per tutte le altre aree di discriminazione con segnalazione al nodo provinciale della DTL;
  • Consulenza orientativa e informazione normativa in materia di lavoro e politiche attive del lavoro nonché di conciliazione vita/lavoro;
  • Invio ad altri servizi sul territorio;
  • Sostengo all'inserimento/reinserimento nel mercato del lavoro anche con diffusione di strumenti ad hoc e progettazione integrata di percorsi sperimentali e innovativi;
  • Attivazione e partecipazione a progetti destinati ad incrementare una cultura antidiscriminatoria e del rispetto.
  • Diffusione e creazione – anche attraverso prodotti grafici e organizzazione di convegni e conferenze - al fine di sensibilizzare politiche di pari opportunità, antidiscriminazione e uguaglianza di genere;
  • Realizzazione e adesione progetti con soggetti pubblici e privati

CONTATTI:
Via Ricasoli, 30 - 52100 Arezzo Lunedì e Martedì, Mercoledì e Giovedì

Eva Gentili
E-mail: [email protected]zo.it

Monica Dragoni
E-mail: [email protected]

Via Ricasoli, 30 - 52100 Arezzo Telefono 0575 3921