Per le donne e con le donne Per le donne e con le donne
Home Contatti Link
 
Le PARI OPPORTUNITA' della provincia di Arezzo
Assessorato
Pari Opportunità
Portale per Pari Opportunità
Apre il sito della Provincia di Arezzo in una nuova finestra Didonne.it - Clicca per tornare alla home page del sito
 
 
Apre il sito 1522 @rianna - antiviolenzadonna.it in una nuova paginaApre la pagina dedicata al numero verde 800 290 290 antitratta in una nuova finestra
Apre il sito dell'Unione Europea in una nuova finestraApre il sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in una nuova finestraApre il sito della Regione Toscan in una nuova finestraaApre la sezione dedicata al Servizio Pari Opportunità della Provincia di Arezzo in una nuova finestra
ARTEL SpA - Arezzo Telematica

LAVORO E CITTADINANZA DI GENERE: RIPENSARE IL LAVORO

Attraverso i finanziamenti stanziati dalla Regione Toscana in ottemperanza alla legge regionale 16/2009, la Provincia di Arezzo informa e coinvolge il territorio tramite le Istituzioni locali, privilegiando le zone Socio Sanitarie - quali ambiti territoriali ottimali poiché rappresentative dei 39 comuni (ora 37 per effetto dell’unificazione di Pratovecchio – Stia e di Castelfranco di Sopra – Pian di Scò) della provincia - avviando con loro un percorso di co-progettazione. Le tematiche inerenti le pari opportunità sono frutto spesso di politiche senza portafoglio e le risorse in oggetto rappresentano un eccellente strumento operativo, attraverso l’avvio e/o l’incremento delle politiche di conciliazione oltre che per la diffusione di una cultura di genere.

La Provincia di Arezzo ha raccolto stimoli ed indicazioni progettuali relativamente al mondo del lavoro e dell’imprenditorialità per rispondere in maniera adeguata alle donne, disoccupate e/o inoccupate, con gradi di formazione diversi. Per questo percorso progettuale, “Lavoro e cittadinanza di genere: ripensare il lavoro”, l'Ente si avvale della collaborazione dell'Università degli Studi di Siena - sede Arezzo e di Confcommercio/Terziario Donna di Arezzo che su queste tematiche hanno competenze specifiche e una rete a cui riferire le azioni da realizzare. Con questo Progetto s'intende intervenire in primo luogo con la sensibilizzazione sulle tematiche di genere e poi sulla rilevazione dei bisogni che le donne inoccupate e disoccupate e le studentesse hanno, motivandole altresì – dove possibile - all’imprenditorialità anche attraverso le testimonianze di altre donne. Finalità di tale co-progettazione è quella di far conoscere gli stereotipi sui ruoli professionali, sul linguaggio e sulle convinzioni che sicuramente non stimolano nelle donne le potenzialità imprenditoriali, precludendone l'esercizio.

Il progetto verrà realizzato in paternariato e in collaborazione con l'Ufficio della Consigliera di Parità, che ha ruolo di fondamentale nella rimozione degli ostacoli che impediscono di fatto le pari opportunità sopratutto in ambito lavorativo.

La legge regionale 16/2009 “Cittadinanza di genere che attribuisce alla Provincia il ruolo di promozione e coordinamento intende fornire un forte input alla concertazione, al confronto e alla massima integrazione delle politiche riguardanti la conciliazione vita-lavoro.







05 marzo 2015

Centro Pari Opportunitā Piazzetta delle Logge del Grano - 52100 Arezzo Tel. 0575.30181 - fax 0575.324803 E-mail:sandra@didonne.it